sabato 27 agosto 2022

"Nonluoghi" di Valeria Fiorello, mostra d'arte contemporanea dal 25 agosto al 20 settembre 2022

 “Vi sono spazi in cui l’individuo si mette alla prova come spettatore senza che la natura dello spettacolo lo interessi veramente. Come se la condizione di spettatore costituisse l’essenziale dello spettacolo, come se, in definitiva, lo spettatore in posizione di spettatore fosse lo spettacolo in sé stesso.”

“Se un luogo può definirsi come identitario, relazionale, storico, uno spazio che non può definirsi identitario, relazionale e storico definirà un nonluogo.”

Marc Augè, “Nonluoghi. Introduzione a una antropologia della surmodernità”




giovedì 25 agosto 2022

Intervista ad Annalisa Metta di Marco Montanaro. Il paesaggio è un mostro, Deriveapprodi edizioni

"Sento con urgenza la necessità di sottrarre il paesaggio alla visione pacificata e tranquillizzante che spesso prevale nelle narrazioni e che lo riconduce a un inutile, polveroso e ingombrante cliché, quello secondo cui il paesaggio sia necessariamente bello-buono-e-giusto, uno scrigno di virtù e valori positivi, che curi le nostre nevrosi e ponga riparo ai mali del nostro corpo e del nostro spirito. Trovo che questa ossessione per la santità paesaggistica spesso mortifichi e depotenzi il paesaggio, non riconoscendo il valore che emana dai suoi aspetti irrisolti, dalle contraddizioni, dalle anomalie, dalle difformità, e lo riduca a una sorta di digestivo postprandiale contro il logorio della vita moderna, un sedativo o un analgesico che intorpidisce il pensiero, attenua la sensibilità e l’immaginazione. Per questo amo pensare al paesaggio come a un mostro, ma non nell’accezione negativa che spesso si associa a questo termine, quanto perché i mostri sono creature ibride, sono l’incarnazione del doppio "

da "Minima&Moralia" che ringraziamo

mercoledì 24 agosto 2022

GIOIA E NUVOLE

«Sono umana e anche io a volte ho bisogno di gioia, divertimento e allegria nel mezzo di queste nuvole buie».